SERVIZIO CIVILE

Dal 2017 il CSV di Avellino è sede del progetto di Servizio Civile Universale “Nonni Social Economy. La comunicazione social nell’economia sociale”. Sia nel 2017 che nel 2018 il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale – Servizio Assegnazione e Gestione ha approvato la proposta progettuale redatta dal CSV di Benevento in co-progettazione con il CSV Avellino Irpinia Solidale. 24 i posti previsti dal bando, 12 i volontari impegnati presso le sedi del CESVOB di Benevento e Frasso Telesino.

Il progetto nasce con l’idea di sfruttare le potenzialità della comunicazione digitale per “indagare” i bisogni dei “nonni” e coinvolgerli in percorsi ricreativi e formativi al fine di fornire loro quegli strumenti utili ad abbattere le distanze, ridurre il divario digitale e quindi accedere con più facilità ai servizi loro dedicati migliorando cosi la qualità economica e sociale della propria vita, della famiglia di cui fanno parte e dell’intera comunità.

La prima fase del progetto prevede un lavoro di monitoraggio dei bisogni, anche attraverso il confronto con i comuni sanniti e l’Associazione Nazionale Pensionati al fine di realizzare una vera e mappatura dei servizi rivolti agli over 65 presenti nel territorio sannita. Una seconda fase vede invece i volontari operare in sinergia con le associazioni e promuovere attività finalizzate al raggiungimento degli obiettivi del progetto.

CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

Quali sono le leggi di riferimento?

Con il Dlgs n.40 del 2017 il Servizio civile da nazionale è diventato universale, con l’obiettivo di renderlo un’esperienza aperta a tutti i giovani che desiderano farlo.

La normativa primaria di riferimento del Servizio civile nazionale è rappresentata dalla legge 6 marzo 2001 n.64 e dal Dlgs 5 aprile 2002 n° 77 modificato ed integrato dalla Legge 31 marzo 2005, n. 43 cui fa riferimento la ricca normativa secondaria che ha regolamentato la materia del Servizio civile nazionale. La normativa è disponibile in “Normativa”

Cos'è il Servizio Civile Universale?

E’ impegnarsi in un progetto finalizzato alla difesa, non armata e nonviolenta, della Patria, all’educazione, alla pace tra i popoli e alla promozione dei valori fondativi della Repubblica italiana, con azioni concrete per le comunità e per il territorio. E’ un impegno per gli altri, è una partecipazione di responsabilità, è una occasione per crescere confrontandosi, è un modo per conoscere diverse realtà, per capire e condividere, è una crescita professionale, è uno strumento di pace e di integrazione, è una forma di aiuto a chi vive in disagio o ha minori opportunità, è un atto di amore e di solidarietà verso gli altri, è una occasione di confronto con altre culture, è una risorsa per il Paese, è una esperienza utile per avvicinarsi al mondo del lavoro.

Il Servizio civile universale rappresenta, inoltre, un’importante occasione di formazione e di crescita personale e professionale per i giovani, che sono un’indispensabile e vitale risorsa per il progresso culturale, sociale ed economico del Paese.

Il Servizio Civile Universale è un lavoro?

NO, non è un lavoro. E’ un anno dedicato al servizio della comunità e contestualmente alla formazione personale e alla crescita individuale. E’ anche un’opportunità per avvicinarsi al mondo del lavoro.

Chi si occupa dell'organizzazione, dell'attuazione e dello svolgimento del servizio civile?

lI Servizio civile universale è un sistema che prevede diversi attori:

  • i volontari, giovani che decidono di dedicare un periodo della propria vita al Paese e agli altri, svolgendo le attività di Servizio civile nel settore di intervento prescelto;
  • lo Stato, attraverso il Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale, le Regioni e le Province autonome che gestiscono l’intero sistema;
  • gli Enti promotori dei progetti, soggetti pubblici e privati iscritti all’Albo del Servizio civile;
  • l’intera comunità, che raccoglie i benefici grazie alla realizzazione dei progetti di Servizio civile.

Si può svolgere il servizio civile all'estero?

Sì, può essere svolto anche all’estero, presso le sedi ubicate in paesi esteri degli Enti iscritti all’Albo.
In ogni bando sono indicati, nell’Allegato1 per i progetti ordinari e nell’Allegato2 per quelli sperimentali, gli Enti che hanno presentato progetti di servizio civile all’estero.

Il Servizio civile è compatibile con altra attività?

Sì, se le altre attività sono compatibili con il corretto espletamento del Servizio civile.

Ai sensi dell’art.16 comma 5 del decreto legislativo n. 40 gli operatori volontari sono tenuti a realizzare le attività previste da progetto e non possono svolgere attività di lavoro subordinato o autonomo SE incompatibile con il corretto espletamento del servizio civile universale.

Quanto dura il servizio?

La durata del servizio è di 12 mesi. Per alcuni progetti “sperimentali” la durata può essere ridotta ad un minimo di 8 mesi.

SELEZIONI PROGETTO DI SERVIZIO CIVILE NONNI SOCIAL ECONOMY 2018

In riferimento al bando per la selezione di 53.363 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale in Italia e all’Estero, pubblicato dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale il 20 agosto 2018, le selezioni relative al progetto “Nonni Social Economy 2018”, promosso da CESVOB Benevento e CSV Irpinia Solidale, si svolgeranno in data sabato 22 dicembre 2018, con questi orari e sedi:

– ore 09.00 sede CSV Irpinia Solidale, Corso Umberto I, 109 – AVELLINO
– ore 15.00, sede CESVOB Benevento, Viale Mellusi, 68 – BENEVENTO
Ricordiamo che la presente pubblicazione ha valenza di notifica, a tutti gli effetti, nei confronti dei candidati e che quest’ultimi sono tenuti a presentarsi nel giorno e negli orari indicati muniti di un valido documento di riconoscimento. L’assenza ingiustificata alle selezioni equivale a rinuncia alla candidatura. Le procedure selettive sono effettuate in lingua italiana.
Le selezioni si svolgeranno secondo i criteri approvati e contenuti nel progetto, disponibile in PDF.

SERVIZIO CIVILE. ECCO LE GRADUATORIE PROVVISORIE

In riferimento al progetto di Servizio civile nazionale “Nonni Social Economy 2018”, promosso da CESVOB Benevento e CSV Irpinia Solidale, si pubblicano di seguito le graduatorie provvisorie, fatte salve le verifiche da parte del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, delle selezioni svoltesi il 22 dicembre scorso.

In riferimento alle sedi CESVOB (84858) di Benevento e Sportello Territoriale (118495) di Frasso Telesino (BN), si segnala la disponibilità rispettivamente di 3 e 1 posto a disposizione di giovani idonei ma non selezionati di altri progetti.

Per disponibilità è possibile contattare entro e non oltre il 20 febbraio 2019 il numero 0824 177 46 90.

La data di avvio richiesta per il progetto è il 25 marzo 2019.

Ecco le graduatorie